Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /home/vol0/zuerichprozess.at.webx.mmc.at/typo3_src-4.1/t3lib/class.t3lib_db.php on line 796

Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /home/vol0/zuerichprozess.at.webx.mmc.at/typo3_src-4.1/t3lib/class.t3lib_db.php on line 796

Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /home/vol0/zuerichprozess.at.webx.mmc.at/typo3_src-4.1/t3lib/class.t3lib_db.php on line 796
Metodo generale del CAFT - Zürich Process – cooperation of transport ministers of alpine countries
vai a pagina
vai a subnavigazione
vai a navigazione principale
siete qui: 

Metodo generale del CAFT

L’indagine CAFT comprende le seguenti procedure della raccolta dei dati:

  • Interviste su strada degli autisti dei camion nei maggiori attraversamento dell’intero varco alpino

  • Interviste di autisti di camion utilizzando l’autostrada viaggiante ai terminali

  • Estrapolazione dai database delle imprese chiave nazionale delle ferrovie e ulteriori indagini su altre imprese ferroviarie.

 

Interviste su strada: caratteristiche generali

  • Le interviste su strada si basano su campioni. La popolazione totale del campione è costituita da veicoli pesanti di merci che attraversano i luoghi dell’ intervista  che sono posizionati sui tragitti maggiori importanti per il flusso di merci transalpino.

  • La posizione totale dei viaggi si deduce dai conteggi del traffico o dalle statistiche dei pedaggi. In linea generale i punti di indagini sono dislocati nei luoghi dove sono disponibili quanto meno conteggi di traffico automatico. In tal modo l’informazione sui numeri totale dei viaggi è resa disponibile da misurazioni basate su non –campioni.

 

Interviste su strada: campionatura

La campionatura è condotta con un approccio a due fasi:

  • In primo luogo la selezione dei periodi di campionatura: in genere ciò non avviene a caso ma sistematicamente , garantendo una distribuzione rappresentativa dei periodi di tempo sulle stagioni dell’anno, sui giorni della settimana e sui periodi di tempo del giorno. Gli aspetti organizzativi devono altresì essere presi in considerazione, al fine di garantire una resa efficace dei costi dell’indagine ed essere in grado di considerare le condizioni specifiche dei flussi di traffico.

  • In secondo luogo la campionatura dei veicoli durante la fase dell’indagine: in questo caso

  • l’obiettivo è quello di selezionare i veicoli scelti a caso dal flusso continuo dei veicoli. Tuttavia, va garantito un lieve carico agli autisti , (tempi minimi di attesa) e all’intervistatore un carico di lavoro omogeneo. Di conseguenza, non è possibile selezionare dal flusso di traffico ad esempio, 1 camion su  5, dato che in questo caso la distribuzione non omogenea dei veicoli oltre tempo causerebbe periodi di attesa inaccettabile per gli autisti e periodi di lavoro inefficiente per l’intervistatore. In pratica c’è una norma applicata che garantisce una selezione quasi a caso e interviste efficienti: ogni volta che un’intervista viene ultimata, si seleziona il camion successivo.

> La tavola con Intervista su strada a dimensione campione 2004 si può trovare qui.

 

Intervista su strada: L´Intervista

L’intervista con gli autisti di camion può considerarsi strumento chiave per la raccolta dei dati ed è anche il fattore più analitico riguardo alla qualità e comparabilità dell’indagine. In teoria vi sarebbe spazio per diverse interpretazioni sia delle domande che delle risposte, sia da parte dell’intervistatore che dell’intervistato (l’autista) . Di conseguenza il progetto della procedura dell’intervista, gli strumenti di supporto all’intervistatore e la professionalità dell’intervistatore diventano  fattori rilevanti.

Le interviste vengono eseguite utilizzando computer portatili, in tal modo la codifica delle domande relative alle località e alle merci è effettuata direttamente durante la procedura dell’intervista ad un alto livello di qualità.
 
In tale procedura vi sono due metodi per raccogliere le informazioni:

  • Domande a cui l’autista deve rispondere, quali tutte le informazioni relative al viaggio(luogo di carico e scarico, informazione sulla strada, tipo e peso della merce) ed aspetti specifici riguardanti il veicolo (anno di costruzione, pesi,).

  • Osservazioni avanzate dall’intervistatore, quali le caratteristiche del veicolo direttamente osservabili(numero di assi e forma, nazionalità di stabilimento, informazioni sulla targa per le merci pericolose…)

> Una descrizione della “Procedura dell’intervista” (esempio Austria)  si può trovare qui

 

Interviste su strada: Espansione

La procedura dell’espansione ribalta il processo di campionatura e prende in considerazione fasi di campionatura non a caso.
L’espansione è applicata nelle due fasi successive:

  • Espansione delle interviste per ciascun periodo preso in analisi verso il traffico pesante totale di questo periodo. Per questioni di sicurezza di questa prima fase viene, in genere, praticato un censimento di tutti i camion pesanti che attraversano il luogo in esame durante il periodo, secondo parametri quali il numero di assi e la nazionalità di stabilimento.

  • Espansione dei risultati dei periodi in esame verso il traffico totale dell’anno utilizzando l’informazione a livello orario, secondo il tipo di camion a disposizione, delle categorie delle casse automatiche o delle classi di pedaggio. Talvolta sono necessari alcune condizioni per adattarsi alla attività dei camion pesanti, mentre alcune informazioni aggiuntive potrebbero essere utili in altri casi, quali la nazionalità di stabilimento dei veicoli.

Questa procedura consente di correggere eventuali errori derivanti da errori nella procedura di selezione.

 

Interviste su strada: caratteristiche nazionali

Mentre gli elementi chiave dell’indagini sono armonizzate nei paesi alpini, secondo le diverse condizioni amministrative, le diverse tradizioni e i diversi bisogni vi sono alcune differenze nei tre approcci:

  • L’approccio svizzero e quello austriaco sono più o meno simili, anche per il fatto che l’Austria ha adottato in larga misura i metodi svizzeri, compreso l’utilizzo dello stesso computer e del software.

  • Vi sono alcune differenze nella pratica amministrativa dell’indagine in Francia : mentre in Svizzera e in Austria le indagini venivano eseguite da un numero limitato di intervistatori, aventi periodi diversi di indagine in diversi luoghi, in Francia le interviste sono programmate negli stessi periodi in tutti i passaggi alpini, la qual cosa richiede uno staff di intervistatori più numeroso.

  • La Francia ha aggiunto ad una parte delle interviste selezionate a caso, una descrizione  data dall’autista del percorso prescelto, in base ad una mappa formato A 3 delle strade maggiori d’Europa.

  • Il contributo francese al CAFT è confluito nell’indagine francese denominata ”Transit”, che aspira a rivestire tutti i flussi di attraversamento dei confini montuosi della Francia e, per quanto possibile, i flussi di transito attraverso la Francia. Come conseguenza, oltre ai passi alpini al confine Francia ed Italia, le interviste si sono anche svolte presso i due principali passi al confine dei Pirenei con la Spagna, come pure a Bâle alla frontiera svizzera, per registrare una parte significativa dei flussi di transito di nord-ovest/sud-est che non attraversano le Alpi o i Pirenei.  In questi ulteriori  punti d’indagine vi è maggiore concentrazione di traffico che negli attraversamenti delle Alpi francesi. Nel 2004, in Austria, è stata eseguita un’estensione dell’indagine CAFT al fine di calcolare il traffico di transito in modo più globale. Nel caso austriaco, però, il traffico di transito è fortemente dominato dal trasporto di attraversamento alpino.

 

Interviste presso la strada viaggiante

Le interviste agli autisti di camion utilizzando la strada viaggiante vengono condotte ai terminali austriaco e svizzero, quando i camion accedono alla strada viaggiante. Le interviste sono condotte dallo staff delle agenzie di trasporto che percorre i terminali utilizzando questionari su carta. Le domande sono più semplificate rispetto alle interviste su strada. Le statistiche sulla strada viaggiante forniscono dati dettagliati, per estrapolazione.


Raccolta dati dalle imprese ferroviarie


Le principali imprese ferroviarie conservano i database sul trasporto merci con informazioni dettagliate in base ai documenti di trasporto. Questi database rappresentano la fonte dati chiave per i dati ferroviari CAFT. In questo caso il fattore di limitazione non deriva dalla disponibilità dei dati o dagli aspetti economici della raccolta dei dati, bensì dalla politica privatistica delle imprese.

L’estrazione dei dati contiene:

  • ricodificazione, ad esempio da una classifica molto dettagliata di merci ai capitoli di NST/R, oppure dai codici delle stazioni ferroviarie al sistema di zone geografiche dei NUTS, e

  • aggregazione ad un livello che consenta una comparazione valida con i dati stradali.

Dato che i questi  database commerciali comprendono tutte le attività relative al commercio non sono necessarie campionature ed estrapolazioni.

Con la liberalizzazione del mercato ferroviario, anche imprese ferroviarie diverse dalle principali imprese ferroviarie nazionali, eseguono relazioni di trasporto ferroviario in attraversamento delle Alpi. Tali imprese sono elencate separatamente

copyright by BMVIT
Bundesministerium für Verkehr, Bau und Stadtentwicklung (Germania) Ministère de l'Écologie, de l'Energie, du Développement durable et de l'Aménagement du territoire (Francia) Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Italia) Bundesminsiterium für Innovation, Verkehr und Technologie (Austria) Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (Svizzera) Ministrstvo za promet (Slovenia) Direzione generale Energia e Trasporti